fbpx
Holidayworld.it: prenota la tua vacanzaAgentpricing.com/t.scuderi

🏠 Legge di bilancio 2020, le misure per la casa

La nuova manovra finanziaria contiene, tra le varie misure, alcune dedicate al settore immobiliare. Dalla proroga dei principali bonus fiscali all’arrivo della nuova Imu, vediamo quali sono le principali novità per la casa previste nelle legge di bilancio 2020.

Legge di bilancio 2020, le detrazioni casa

Nella legge di bilancio 2020 sono state prorogate le principali detrazioni per la casa, dal bonus ristrutturazioni al bonus verde, ed è stato introdotto anche il nuovissimo bonus verde.

BONUS RISTRUTTURAZIONE CASA

L’ultima legge di bilancio contiene la proroga del bonus ristrutturazione 2020 per la casa. Vediamo come funziona.

Il bonus ristrutturazione edilizia è una detrazione del 50% per gli interventi di recupero di singole unità immobiliari o di parti comuni degli edifici condominiali.

La proroga del bonus ristrutturazioni 2020 riguarderà per le singole unità immobiliari gli interventi di

  • Manutenzione straordinaria (ad esempio, installazione di ascensori e scale di sicurezza, realizzione e miglioramento di servizi igenici, sostituzione di infissi, rifacimento di scale e rampe, recinzione dell’area privata, inteventi finalizzati al risparmio energetico)
  • Restauro e risanamento conservativo (Si tratta di interventi mirati all’eliminazione e alle prevenzione di situazioni di degrado, adeguamento delle altezze dei solai nel rispetto delle volumetrie esistenti, apertute di finestre per esidenze di aerazione dei locali)
  •  Ristrutturazione edilizia (demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria dell’immobile preesistente, modifica della facciata, realizzazione di una mansarda o di un balcone, aperture di nuove porte e finestre, costruzione dei servizi igenici in ampliamento delle superfici e dei volumi esistenti)
  • Non sono ammessi alle detrazioni gli interventi di manutenzione ordinaria, a meno che non si stratti di lavori condominiali. Per manutenzione ordinaria si intendono gli interventi quali le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici, la sostituzione dei pavimenti, infissi e serramenti, la tinteggiatura di pareti, soffitti, infissi interni ed esterni, il rifacimento di intonaci interni, la verniciatura delle porte del garage.

Il bonsu ristrutturazioni riguarda sia la prima che le seconda case e comprende le spese effettuate per la messa a nuovo di ogni ambiente della casa come la ristrutturazione del bagno.  Per la ristrutturazione della facciata della propria casa, è invece possibile usufruire del nuovo bonus facciate 2020, che comprende una detrazione del 90%.

PROROGA ECOBONUS

La legge di bilancio 2020 contiene anche la proroga dell’ecobonus, la detrazione irpef per gli interventi di riqualificazione energetica degli immobili.

La legge di bilancio 2020 proroga quindi anche l’ecobonus per il prossimo anno. Salvo modifiche nel suo tramite parlamentare, la legge di bilancio conferma le detrazioni per gli interventi di risparmio energetico con aliquote diverse a seconda della tipologia di lavori effettuati.

Ad usufruire dell’ecobonus previsto dalla legge di bilancio 2020 sono: persone fisiche titolari di un diritto reale sull’immobile,  condomini, inquilini, comodatari, familiari e/o conviventi che sostengono le spese, contribuenti che conseguono reddito d’impresa, associazioni tra professionisti, enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

In particolare abbiamo le seguenti percentuali di detrabilità a seconda della tipologia di lavori effettuati

Detrazione 50% ecobonus

La detrazione del 50% è prevista per questa tipologia di interventi:

  • Schermatura solare
  • caldaie a biomassa
  • interventi relativi alla sostituzione di finestre e infissi
  • caldaie a condensazione (se in classe A; la detrazione sale al 65% se sono dotate di sistemi di termoregolazione evoluti appartenenti alle classi V, VI o VII)

Detrazione 65% per risparmio energetico

E’ prevista invece una detrazione del 65% per il risparmio energeticoper la seguente categoria di interventi:

  • interventi di coibentazione dell’involucro opaco
  • pompe di calore
  • sistemi di building automation
  • collettori solari per produzione di acqua calda
  • scaldaacqua a pompa di calore
  • generatori ibrici

Ecobonus al 70 o al 75%

Usufruiscono dell’ecobonus al 70 o al 75% gli interventi di tipo condominiale, per le spese sostenute dal 1º gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 con un limite di spesa di 40mila euro moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio. La detrazione sale all’80% nel caso di interventi di risparmio energetico eseguiti sugli edifici che implicano anche una riduzione del rischio sismico.

BONUS VERDE 2020, PROROGATA

imenticata dalla legge di bilancio 2020, approvata in via definitiva, la proroga del bonus verde 2020 arriva con il Milleproroghe che ha avuto il via libera dal CDM del 21 dicembre.

Introdotto nel 2018, il bonus verde è la detrazione fiscale del 36% per le spese sostenute per i lavori di sistemazione a verde degli edifici esistenti, comprese coperture e giardini pensili.  Confermato nel 2019, adesso dovrebbe essere prorogato anche per il 2020.

La proroga del bonus verde, non inserito nella legge di bilancio, è stato introdotto nel milleproroghe 2020. La manovra finanziaria 2020 contiene invece la proroga degli altri bonus fiscali, come l’ecobonus, il bonus ristrutturazioni, il bonus mobili e l’introduzione del nuovo bonus facciate.

La proroga del bonus verde per il 2020 conferma la detrazione ripartita in 10 quote annuali di pari importo per un importo massimo di 5mila euro per unità immobiliare a uso abitativo, comprensivo delle eventuali spese di progettazione e manutenzione connesse all’esecuzione degli inteventi. La detrazione massima è di 1800 euro per unità immobiliare.

PROROGA DEL BONUS MOBILI

La legge di bilancio contiene anche la proroga del bonus mobili 2020.

La proroga del bonus mobili per il 2020 contiene una detrazione del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici in classe A + (A per i forni) effettuate il prossimo anno. Gli acquisti devono essere finalizzati ad arredare un immobile oggetto di lavori di ristrutturazione.

Il bonus mobili 2020 è previsto per una spesa per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici per un importo massimo di 10mila euro, detraibili in 10 rate annuali. Il limite si riferisce alla singola unità immobiliare, comprese le pertinenze, quindi in caso di piu’ lavori si potra’ usufruire di più bonus mobili. Il bonus mobili 2020 è cumulabile con il bonus ristrutturazioni 2020.

Per avere diritto alla proroga del bonus mobili 2020 è necessario effettuare i pagamenti con bonifico bancario o postale (indicante la causale del versamento e gli estremi del beneficiario) o con carte di credito e debito. Esclusa la possibilità di pagamento in contanti o tramite assegno bancario. Da ricordare, inoltre, che da quest’anno è prevista la Comunicazione all’Enea dei dati relativi all’acquisto di grandi elettrodomestici, nel caso in cui si tratta di apparecchi che garantiscono un maggior risparmio energetico.

Si ha diritto al bonus mobili 2020 per l’acquisto dei seguenti elettrodomestici: frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi per la cottura, forni, forni a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, ventilatori elettrici, altri apparecchi necessari per congelare i cibi, grandi elettrodomestici necessari per la cottura dei cibi.

Per quanto riguarda i mobili, invece, si ha diritto alla proroga del bonus mobili 2020, nel caso di acquisto di: divani, poltrone, armadi, letti, materassi, comodini, sedie, tavoli, mensole, librerie, scrivanie, cassettiere, apparecchi di illuminazione, mobili per il bagno. I mobili devono essere nuovi

NUOVO BONUS FACCIATE

Con la legge di Bilancio 2020 è stato introdotto il bonus facciate. Si tratta di una detrazione fiscale per le spese documentate, sostenute nell’anno in corso, relative agli interventi edilizi, ivi inclusi quelli di manutenzione ordinaria, finalizzati al recupero o restauro della facciata degli edifici. Vediamo nello specifico quanto previsto dalla norma.

Bonus facciate, le disposizioni in Gazzetta Ufficiale

Dal comma 219 al comma 224 dell’articolo 1 della legge di Bilancio 2020, pubblicata in Gazzetta Ufficiale, è possibile trovare le disposizioni relative al bonus facciate.

In particolare, al comma 219 dell’articolo 1 è disposto che “per le spese documentate, sostenute nell’anno 2020, relative agli interventi, ivi inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A o B ai sensi del decreto del Ministro dei lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444, spetta una detrazione dall’imposta lorda pari al 90 per cento”.

Bonus facciate, alcuni requisiti

In base a quanto evidenziato dal comma 220 dell’articolo 1, “nell’ipotesi in cui i lavori di rifacimento della facciata, ove non siano di sola pulitura o tinteggiatura esterna, riguardino interventi influenti dal punto di vista termico o interessino oltre il 10 per cento dell’intonaco della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio, gli interventi devono soddisfare i requisiti di cui al decreto del Ministro dello sviluppo economico 26 giugno 2015, pubblicato nel supplemento ordinario n. 39 alla Gazzetta Ufficiale n. 162 del 15 luglio 2015, e, con riguardo ai valori di trasmittanza termica, i requisiti di cui alla tabella 2 dell’allegato B al decreto del Ministro dello sviluppo economico 11 marzo 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 66 del 18 marzo 2008. In tali ipotesi, ai fini delle verifiche e dei controlli si applicano i commi 3-bis e 3-ter dell’articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90”.

Il comma 221 specifica poi che “ferme restando le agevolazioni già previste dalla legislazione vigente in materia edilizia e di riqualificazione energetica, sono ammessi al beneficio di cui ai commi da 219 a 224 esclusivamente gli interventi sulle strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi”.

Bonus facciate, i dettagli sulla ripartizione della detrazione

Come sottolineato dal comma 222 dell’articolo 1, “la detrazione è ripartita in dieci quote annuali costanti e di pari importo nell’anno di sostenimento delle spese e in quelli successivi”.

Il comma 223 evidenzia poi che “si applicano le disposizioni del regolamento di cui al decreto del Ministro delle finanze 18 febbraio 1998, n. 41”. Il comma 224 ricorda infine che “conseguentemente, il Fondo per interventi strutturali di politica economica, di cui all’articolo 10, comma 5, del decreto-legge 29 novembre 2004, n. 282, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 dicembre 2004, n. 307, è incrementato di 0,5 milioni di euro per l’anno 2020, di 5,8 milioni di euro per l’anno 2021 e di 3,6 milioni di euro annui dall’anno 2022 all’anno 2030”.

Accorpamento Imu-Tasi

Dal 2020, via al tributo per i servizi indivisibili, con un accorpamento di fatto tra Imu e Tasi. In realtà si tratta dell’abolizione dell’imposta sui servizi indivisibili, che però non comporterà una dimunizione di fatto del peso fiscale.

Aumento plusvalenza immobiliare

L’articolo 89 della legge di bilancio 2020, dedicato ai rendimenti dei beni prevede un incremento dal 20% al 26% dell’aliquota dell’imposta sostituitiva per la plusvalenza imobiliare realizzata a seguito di cessioni a titolo oneroso di beni immobili acquistati o costruiti da non più di cinque anni.

Sconto in fattura ecobonus

Introdotto nel 2019, lo sconto in fattura per ecobonus e sismabous a partire dal 2020 potrà essere richiesto solo per gli interventi eseguiti sulle parti comuni degli edifici condominiali, con un importo pari o superiore a 200mila euro.

Cedolare secca per il canone concordato

La legge di bilancio 2020 ha prorogato anche per il prossimo anno la cedolare secca al 10% per il canone concordato.

Deducibilità Imu legge di bilancio 2020

Le legge di bilancio ha confermato per il 2019 la deducibilità Imu relativa agli immobili strumentali nella misura del 50%. A partire dal 2020 aumenterà la percentuale di deduzione fino ad arrivare al 100% nel 2023.

Monitoraggio strutturale degli immobili

Istituito un credito d’imposta per l’acquisizione e la predisposizione di sistemi di monitoraggio strutturale continuo degli immobili con l’obiettivo di aumentarne la sicurezza. Un decreto del Mef, da adottare entro 90 giorni dall’entrata in vigore della legge di bilancio 2020, dovrà definire le modalità attuative.

Logo FIMAA Liguria Logo realtor Logo rebi Logo rebac Logo rene Logo abr Logo srs

Seguici anche su

Da nyDa ny
07:45 18 Aug 22
Tiziano e' il TOP degli agenti immobiliari!Persona serissima e onesta, puntualissima nelle risposte, non lascia nulla al caso.Ti accompagna passo dopo passo nel mondo tortuoso della burocraziaCon lui ho venduto la mia casaMi sono trovata strabene!Super consigliato!BRAVO!!!!!!!
Serena De StefanoSerena De Stefano
18:45 08 Aug 22
Ci siamo affidati a lui per la vendita del nostro appartamento e il contestuale acquisto di una nuova casa. È sempre stato presente, disponibile, preciso. Molto affidabile, lo consigliamo assolutamente!
Cristian LapietraCristian Lapietra
17:37 12 Apr 22
Il migliore agente immobiliare. Gentilissimo e sempre disponibile. Consiglio vivamente l'agenzia immobiliare Scuderi.
Davide PerataDavide Perata
20:01 11 Oct 21
Esperienza molto positiva quella avuta con Tiziano. Sempre disponibile e professionale. In maniera mia invasiva ci ha consigliato e guidato nella nostra scelta. Che dire, continua così…
Rita De NeviRita De Nevi
16:14 10 Oct 21
Nella vendita più importante della mia vita , la casa dove sono cresciuta ,Tiziano ha saputo assistermi con professionalità e pronta reattività nelle risposte . Pur trovandomi a 150 km di distanza le cose, grazie al suo aiuto, venivano gestite al meglio , come se fossi presente e con serenità . Non posso che consigliare fortemente. Bravo!
vevince vevincevevince vevince
17:18 04 Oct 21
Esperienza con Tiziano Scuderi veramente ottima!Disponibilità eccezionale con continua e costante informazione.Ho avuto negli anni diversi contatti con agenti immobiliari ma Scuderi devo dire che è stato per me il Top. Consigliato per tutti quelli che vogliono mettersi in buone mani.
Daniele CarbonaraDaniele Carbonara
11:54 27 Jul 21
Ci siamo trovati benissimo, Tiziano è una persona affidabile molto professionale e di grandi capacità da mediatore.Sempre disponibile a risolvere tutti gli aspetti legati alla compravendita ed eventuali necessità.Consigliato, il migliore in provincia di Genova.Sonia
Dalia MichiDalia Michi
12:12 09 Jan 21
Tiziano è molto professionale e disponibile. Abbiamo affittato tramite la sua agenzia una casa vacanze per due anni di fila. Ci siamo trovati sempre benissimo e speriamo di poter continuare ad appoggiarci a lui per altre occasioni. Lo consigliamo a tutti!
Silvana OttonelliSilvana Ottonelli
16:31 20 Nov 20
Ho comprato un appartamento a Cogoleto 5 anni fa, avvalendomi di Tiziano Scuderi per l'intermediazione. Non posso fare altro che consigliarlo vivamente :professionale, sempre disponibile per risolvere qualsiasi noia burocratica e prezioso nel consigliare artigiani a cui affidarsi per eventuali lavori. Tra qualche anno spero di riuscire a trasferirmi e mi rivolgerò sicuramente a lui per trovare una casa più grande. Nel frattempo lo consiglio a chiunque abbia bisogno di comprare, affittare o vendere a Cogoleto
‹
›
js_loader
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com